EXPO 2015: HA CAMBIATO QUALCOSA?

cibo per la mente

A due mesi dalla fine dell’EXPO 2015 si sono mostrati davanti ai miei occhi, lavorando in diverse scuole primaria e dell’infanzia,  dei risultati di CAMBIAMENTO CULTURALE NATURALE che mi hanno colpito molto.

In una terza primaria l’insegnante, durante una lezione di geografia sul planisfero, ha chiesto ai suoi alunni di diversi in gruppetti e cercare ciò che “conoscevano” sul mappamondo, sulla cartina dell’Italia e sulla cartina del Planisfero. I bambini cercavano il luogo di origine di alcuni compagni: Sicilia, Senegal, Brasile, Sardegna,… e poi cercavano il Kazakistan, l’Estonia, il Burundi, la Cambogia e tantissimi altri luoghi, facendo collegamenti a spezie, cappelli, colori !

…I bambini di qualche anno fa non sapevano neanche l’esistenza del Kazakistan!

In un’altra scuola una bambina si è avvicinata a me e mi ha presentato la sua nuova compagna di classe: “Lei è cinese, è qui in Italia da poco.  Io non sono mai stata in Cina, gliel’ho detto, ma so che è piena di fiori e luci. Viene proprio da un bel posto!”

…I bambini di qualche anno fa credevano che la Cina fosse ancora il luogo dove si mangiava solo riso.

E Ancora. In una classe seconda è stato messo un calendario che indica tutte le festività di tutte le religioni. E’ una classe che vede la presenza di numerose nazionalità differenti e che , dopo essere stata all’EXPO, sembra si sia “unita” .

…I bambini di qualche anno fa si sarebbero differenziati in Stranieri e Italiani.

In un’altra scuola primaria è stato fatto un progetto, collegato all’EXPO 2015, per cui ogni settimana , in mensa , veniva sperimentato il menù di una paese del mondo. I bambini hanno accolto questo progetto con entusiasmo e soprattutto… i bambini di origine straniera, si sono sentiti accolti! Hanno avuto l’opportunità di condividere la loro cultura.

…I bambini di qualche anno fa avrebbero fatto molta fatica ad assaggiare nuove ricette!

Chi non è a stretto contatto con la scuola non conosce tutto ciò che ruota intorno al rispetto e all’integrazione, ancor prima di EXPO 2015. Questo evento ha permesso di rendere concreto un lavoro che da moltissimi anni la maggior parte degli insegnanti portano avanti.

SAMSUNG CSC

E quei TIMBRI che tutti correvano a farsi mettere sul proprio passaporto?

Sono I TIMBRI che hanno reso questi bambini i CITTADINI DEL MONDO.

4